REALRIDER

Chi siamo

Con oltre 20 anni di esperienza nello sviluppo di iniziative per la sicurezza dei motociclisti, il team che sta dietro a REALRIDER® è appassionato di creazione di tecnologia per il bene, così come lo è di guidare le proprie moto.

LA NOSTRA MISSIONE

Proteggere i motociclisti sviluppando una tecnologia smartphone salvavita collegata ai servizi di emergenza in tutto il mondo.

Mentre REALRIDER® continua a proteggere coloro che vi si affidano tutto l'anno, siamo lieti di dare vita a una nuova versione della tecnologia. Utilizzando la più recente tecnologia cloud e i software iOS e Android, abbiamo sviluppato alcuni nuovi ed entusiasmanti servizi che offrono soluzioni per noi motociclisti e rafforzano la funzione di sicurezza che ha reso REALRIDER® ciò che è oggi.

Se avete domande o bisogno di aiuto per l'utilizzo di qualsiasi aspetto di REALRIDER®, potete ricevere assistenza in diversi modi. La pagina delle FAQ è sempre un buon punto di partenza e contiene le risposte alle domande più comuni per questo tipo di servizio. Potete inviarci un messaggio tramite le nostre pagine sui social media o contattarci direttamente via e-mail all'indirizzo [email protected]

FAQs

Se non trovate la risposta alla vostra domanda qui sotto, contattate il team via e-mail all'indirizzo [email protected]r.com

Per iniziare

L’App Certification Scheme è stato introdotto da British APCO, per conto del 999 Liaison Committee (parte del Dipartimento governativo per il digitale, la cultura, i media e lo sport), per fornire uno standard a cui devono conformarsi tutte le app sviluppate per interfacciarsi direttamente con i centri di controllo dei servizi di emergenza 999 tramite i Public Safety Answering Point (PSAP) di BT. 

L’App Certification Scheme è riconosciuto a livello internazionale come standard ufficiale per le applicazioni che possono essere autorizzate a connettersi direttamente ai servizi di emergenza.

REALRIDER® è stata la prima app per motocicli a ottenere questa certificazione nel 2016, dopo aver superato i requisiti di integrazione, test e conformità richiesti per poter inviare automaticamente i dati di SOS di emergenza direttamente al servizio di emergenza 999 del Regno Unito. Ogni anno REALRIDER® deve essere nuovamente certificata per continuare a inviare i dati di SOS di emergenza ai servizi di emergenza. 

Dopo anni di dimostrazione di alti livelli di prestazioni normative e di minime false attivazioni, il servizio di allarme di emergenza REALRIDER è stato esteso per fornire dati di SOS di emergenza in Europa, ROI, Australia e Nuova Zelanda tramite Bosch Automotive Solutions, e in Nord America (USA/Canada) tramite Northern 911.

REALRIDER® non è un’applicazione basata sulle prestazioni. L’applicazione utilizza il GPS per tracciare i percorsi, far funzionare il sistema di pausa automatica e fornire la posizione precisa in caso di incidente. Il sistema di rilevamento degli incidenti si attiva quando i sensori rilevano un impatto. Nessuna delle informazioni viene registrata. Inoltre, non viene registrata la velocità o altri dati telemetrici.

Quando si scarica l’app REALRIDER® si viene invitati a sottoscrivere il servizio di rilevamento delle cadute. Al momento dell’iscrizione, vi verrà chiesto di aggiungere i dati della vostra moto e i dati medici per attivare il servizio.

Monitorando i principali sensori dello smartphone, REALRIDER® cerca i cambiamenti che si verificano durante una caduta, come un impatto improvviso, una rapida decelerazione e/o un movimento rotatorio seguito da un periodo di assenza di movimento. Se viene rilevato un incidente, viene emesso un allarme e inviato ai servizi di emergenza in base alla posizione GPS.

Se si è coinvolti in un incidente, REALRIDER® si attiverà e genererà un allarme “incidente rilevato” sul telefono. Il sistema monitora automaticamente i principali sensori dello smartphone per confermare che si è verificato un incidente, rilevare il movimento e confermare se il sistema deve disattivarsi o inviare i dati di SOS ai servizi di emergenza. Se si è a posto, è possibile disattivare manualmente l’avviso di “incidente rilevato” premendo il pulsante Sono a posto sullo schermo.

Se l’avviso rimane inalterato e continuate a non muovervi, il telefono invierà automaticamente ai servizi di emergenza la vostra posizione GPS precisa, l’ora dell’incidente, la direzione di marcia, la bicicletta, i contatti e i dati medici. Sarete chiamati per sapere se state bene.

No. REALRIDER® è autorizzato a inviare automaticamente la posizione, la direzione di marcia, la moto, i dati medici e i contatti direttamente al servizio di ambulanza o di emergenza più vicino.

No. Questo per evitare di causare inutili disagi ai propri cari che non si trovano sul posto e quindi non possono essere sicuri della situazione. Inoltre, si evitano chiamate multiple e talvolta contrastanti ai servizi di emergenza da parte di persone preoccupate, che possono mettere sotto pressione il servizio di soccorso per la gestione di più fonti di informazioni limitate. 

Il software di rilevamento degli incidenti di REALRIDER® è stato sviluppato in collaborazione con gli specialisti dei servizi di emergenza e delle sale di controllo del Servizio Sanitario Nazionale, in modo da garantire che professionisti qualificati gestiscano direttamente l’allarme e il benessere del ciclista.

La caduta del telefono non fa scattare l’avviso di rilevamento di incidente quando si è fermi. Dopo aver attivato una delle opzioni di rilevamento delle cadute nella schermata “Guida”, REALRIDER® inizia a monitorare i sensori del telefono durante la guida.

La tecnologia “Auto Pause” utilizza i dati satellitari per garantire che il servizio di rilevamento degli incidenti sia attivo solo quando si viaggia a una velocità superiore a quella stabilita. L’Auto Pause mette automaticamente in pausa il servizio di rilevamento degli incidenti durante le soste per il caffè o il rifornimento di carburante e riprende automaticamente quando si ricomincia a guidare.

Il sistema di rilevamento degli incidenti utilizza una combinazione di sensori di movimento e GPS per convalidare un incidente. Dopodiché, un conto alla rovescia di allarme dà al ciclista 120 secondi per disattivarlo. La mancata disattivazione comporterà una chiamata da parte dei servizi di emergenza.

Se si sta bene, è sufficiente disattivare l’avviso sullo schermo entro 120 secondi o rispondere alla chiamata. Se non riuscite a fare né l’una né l’altra cosa, chiamate semplicemente i servizi di emergenza e dite all’operatore che i vostri dati SOS di emergenza sono stati inviati e che avete perso la chiamata.

Non c’è nessun ritorno, nessun dito puntato, nessun costo associato e nessun seguito da parte di terzi indesiderati o inaspettati.

REALRIDER® segue un processo collaudato per determinare se un ciclista necessita di assistenza in seguito a un incidente. L’applicazione è progettata per inviare la posizione, i contatti, la moto e i dati medici del ciclista solo se non viene rilevato alcun movimento durante le fasi di monitoraggio del telefono e di conto alla rovescia.

Nei casi in cui un ciclista subisca un incidente ma si alzi, cammini o continui a viaggiare, REALRIDER® notificherà al ciclista che è stato rilevato un movimento. 

REALRIDER® potrebbe non attivarsi in caso di incidenti minori, in cui il livello di impatto non è sufficiente a far scattare il sistema. Questo per ridurre al minimo le false attivazioni che possono essere generate da buche o superfici ruvide.

REALRIDER® può essere utilizzato in tutto il mondo per registrare percorsi, consentire corse di gruppo, aggiungere foto e commenti, connettersi con gli amici e aggiungere informazioni sulla bicicletta.

Il servizio di rilevamento delle collisioni e di avviso di emergenza è attualmente disponibile nel Regno Unito, in Europa (Paesi UE29), ROI, Australia, Nuova Zelanda e Nord America (USA e Canada). Nel Regno Unito, il servizio comprende Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Non è disponibile nelle Isole del Canale e nell’Isola di Man.

Se si viaggia al di fuori di un territorio o di un Paese in cui il servizio di rilevamento delle collisioni non è supportato, l’app lo segnalerà (a seconda della connettività di rete). Se si viaggia dal Regno Unito all’Europa o viceversa, il servizio non viene interrotto.

In caso di incidente, REALRIDER® richiede una connessione di rete e un segnale mobile. La connessione di rete serve per inviare un pacchetto di dati molto piccolo (circa 1,5kb) ai servizi di emergenza, mentre il segnale mobile è necessario per consentire ai servizi di emergenza di chiamare il telefono. Se non c’è connessione dati, REALRIDER® non può inviare i dati di emergenza SOS.

REALRIDER® è stato progettato specificamente per essere trasportato dal motociclista. Questo perché in caso di incidente (circa il 90% dei motociclisti può essere separato dalla propria moto). Tenere il telefono con sé aiuta molto i soccorritori a localizzarvi in modo rapido ed efficiente.

Il servizio di rilevamento degli incidenti e di segnalazione delle emergenze è stato progettato specificamente per l’uso con le moto e NON consigliamo di utilizzarlo per proteggersi con altri mezzi di trasporto. Non ci sono restrizioni per l’utilizzo di altre funzioni come la registrazione del percorso e la guida in gruppo.

Se il telefono si scarica durante l’utilizzo di REALRIDER®, l’applicazione smetterà di funzionare e l’utente non sarà protetto dal servizio di rilevamento degli incidenti. 

I significativi miglioramenti apportati alle prestazioni della batteria negli ultimi anni fanno sì che la maggior parte degli smartphone moderni sia in grado di far funzionare servizi come il GPS per diverse ore e oltre. Tuttavia, questo dipende ancora da un lungo elenco di fattori, tra cui il tipo di telefono, le dimensioni della batteria, l’hardware, il software e altre variabili, troppo lunghe da elencare. La durata della batteria può essere influenzata anche dalle applicazioni in esecuzione in background o che richiedono un’enorme quantità di trasferimento di dati.

In caso di dubbio, portate con voi una batteria in grado di mantenere il telefono carico durante la corsa. Cercate quelle con un AMH di 10.000 o superiore. Si tratta della carica che il pacco batterie è in grado di trattenere e che in genere consente di ricaricare il telefono più volte con una sola carica. Più alto è l’AMH, più carica può contenere. I pacchi batteria sono economici e facilmente reperibili online.

Per migliorare la durata della batteria durante l’utilizzo di REALRIDER®, assicuratevi di bloccare lo schermo prima di partire. Provate a chiudere le applicazioni non essenziali o quelle in esecuzione in background. NON limitare l’energia richiesta da REALRIDER® per funzionare, soprattutto se si blocca il telefono. Alcuni telefoni Android limitano l’uso del GPS per risparmiare energia dopo aver bloccato il telefono. Ciò significa che l’applicazione viene spostata in “background” e l’alimentazione o i servizi dell’applicazione possono essere limitati.

In caso di incidente, i dati SOS di emergenza vengono inviati in modo sicuro SOLO ai servizi di emergenza e NON vengono trasmessi a terzi.

Per creare un gruppo, aprire la pagina Sicurezza e fare clic su Gestisci sotto la scheda Equitazione di gruppo. Utilizzare l’icona Aggiungi corridori (in alto a destra) per creare un gruppo con gli amici con cui si è già connessi o per invitare amici da altri luoghi, come i contatti e Facebook. È possibile attivare o disattivare una corsa di gruppo da questa pagina o da una delle pagine di Registrazione percorso una volta creata.

Poiché REALRIDER® utilizza i servizi di Google Cloud per le sue funzioni di corsa di gruppo, al momento c’è un limite di 12 ciclisti che possono essere aggiunti a una corsa di gruppo.

Risoluzione dei problemi di Android

La mancata registrazione dei percorsi è solitamente causata dalla perdita del GPS (ad esempio, l’attraversamento di un tunnel) che limita l’alimentazione dell’app REALRIDER®, non permette a REALRIDER® di “funzionare in background” o non inserisce REALRIDER® tra le app protette. 

Se è selezionata una delle opzioni di cui sopra, di solito si vedrà la propria posizione sulla mappa prima di bloccare il telefono o dopo una corsa quando lo si riapre. Questo perché il telefono limita l’alimentazione o l’accesso al GPS da parte di REALRIDER® quando il telefono è bloccato.

Il software che gestisce la maggior parte dei telefoni Android è ora progettato per limitare l’energia utilizzata dalle applicazioni e da altri servizi. Questo può anche impedire alle app di continuare a funzionare quando il telefono è bloccato o quando le app sono “in esecuzione in background”.

Se non si prevengono queste limitazioni o non ci si assicura che REALRIDER sia un’app protetta, il funzionamento dell’applicazione potrebbe essere compromesso e l’utente potrebbe non essere protetto dal rilevamento degli incidenti o il percorso potrebbe non essere registrato.

Impostazione della batteria adattiva

Assicurarsi che la funzione Batteria adattiva non impedisca a REALRIDER® di funzionare in background:

1. Dal cassetto delle applicazioni, toccare Impostazioni.

2. Selezionare Batteria.

3. Scegliere Batteria adattiva.

4. Toccare Applicazioni con restrizioni e verificare che REALRIDER® non sia nell’elenco.

Ottimizzazione della batteria

Assicurarsi di ignorare l’ottimizzazione della batteria per l’app REALRIDER®.

1. Nel cassetto delle applicazioni, toccare Impostazioni.

2. Toccare Applicazioni.

3. Toccare Avanzate.

4. Selezionare Ignora ottimizzazioni batteria.

5. Scegliere REALRIDER® e ignorare l’applicazione.

Consentire l’attività in background

Assicurarsi di consentire l’attività in background per REALRIDER®.

1. Nel cassetto delle applicazioni, toccare Impostazioni.

2. Toccare Applicazioni.

3. Aprire REALRIDER®.

4. Selezionare Gestione utilizzo batteria

5. Attivare la voce Consenti attività in background

Autorizzazione all’avvio automatico 

Assicurarsi di aver autorizzato l’avvio automatico di REALRIDER®.

1. Nel cassetto delle applicazioni, toccare Sicurezza.

2. Toccare Autorizzazioni.

3. Toccare Avvio automatico.

4. Attivare REALRIDER®.

Individuazione dei problemi dell'iPhone

Affinché il sistema di rilevamento degli incidenti funzioni correttamente, è necessario abilitare le autorizzazioni dello smartphone, come Posizione, Movimento e Fitness e Notifiche. Si tratta di servizi critici per lo smartphone che notificano all’utente che il sistema ha rilevato un incidente, per convalidare gli incidenti e ridurre al minimo le false attivazioni.

Se le opzioni di rilevamento degli incidenti nella pagina di guida non si attivano, ma si dispone di un abbonamento attivo e si è completata la procedura di impostazione del rilevamento degli incidenti, significa che una o più autorizzazioni del telefono non sono state concesse.

Dalla pagina delle Impostazioni dell’iPhone, toccare REALRIDER® e dovrebbe essere consentito l’accesso a

– Posizione – durante l’utilizzo dell’app.

– Movimento e fitness – Attivato

– Siri & Ricerca (se si usa Siri & Shortcuts per attivare/disattivare il rilevamento degli incidenti) 

– Notifiche – Banner, suoni, badge

– Aggiornamento dell’app in background – da attivare

– Dati mobili – Attivare

Premium & abbonamenti

REALRIDER® include una serie di funzioni incentrate sul motociclista che sono gratuite e non richiedono un abbonamento. Il servizio di rilevamento degli incidenti e di avviso di emergenza è una funzione premium ed è soggetta a un canone di abbonamento mensile. 

I nuovi clienti hanno diritto a un mese di prova gratuita del servizio di rilevamento degli incidenti e di allarme di emergenza quando si iscrivono a questa funzione premium. L’abbonamento mensile protegge i motociclisti che viaggiano nei territori coperti dal servizio.

Se si dispone di un codice di abbonamento di 12 mesi, contattare un membro del team tramite [email protected] per ricevere assistenza.

Quando si sottoscrive un abbonamento al servizio di rilevamento di incidenti e allerta di emergenza di REALRIDER®, lo si fa tramite i servizi di abbonamento di Apple Store o Google Play. Se si desidera annullare l’abbonamento a REALRIDER®, è necessario farlo tramite Apple o Google, normalmente tramite le impostazioni dell’abbonamento.

Se si annulla l’abbonamento, il servizio di rilevamento degli incidenti e di avviso di emergenza verrà disattivato al termine del periodo di fatturazione. Non è previsto alcun rimborso per gli abbonamenti già pagati.

Molti dei nostri clienti utilizzano le loro biciclette durante la tradizionale “stagione ciclistica” e quindi non hanno bisogno di una protezione per tutto l’anno. È possibile riavviare l’abbonamento a REALRIDER® tramite le pagine di abbonamento dell’Apple Store o di Google Play sul proprio telefono.

RR-Gradient-Logo

L’app in tasca che vi tiene al sicuro e connessi.

Scaricatela oggi e proteggetevi con una prova gratuita di 30 giorni.

Proteggi le tue avventure a cavallo.

Risparmia il 25% pagando 42 €/anno online. Annullamento in qualsiasi momento.
Oppure abbonatevi tramite l’app e godete di una prova gratuita di 30 giorni* seguita da 4,99 euro al mese.

*La prova gratuita è disponibile solo tramite un abbonamento in-app e per i nuovi abbonati. Entrambe le opzioni sono abbonamenti ricorrenti. È possibile annullare l’abbonamento in qualsiasi momento. I prezzi possono variare a seconda del Paese.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.